CHI SIAMO

I nostri partner

IL PROGETTO CHIAMATI AL FUTURO

Guerrilla Ludica Urbana (GLU) si inserisce nel progetto nazionale CHIAMATI AL FUTURO: GIOVANI BENI COMUNI che raccoglie diversi gruppi di giovani sparsi in tutta Italia all’opera per la salvaguardia e lo sviluppo di un bene comune.

A coordinare il progetto sono la Federazione Italiana dei CEMEA e il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA), in cofinanziamento con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, e in partenariato con CEMEA Taranto e i CEMEA della Sardegna.

I CEMEA della Sardegna hanno individuato come bene comune il Gioco e il giocare, inteso come bene sociale e culturale, uno strumento educativo e di aggregazione – attorno a quest’idea del ludico nasce il gruppo territoriale di Cagliari e l’idea alla base di GLU.

L’IDEA

Il sito GLU nasce con l’idea di raccogliere in un unico contenitore online, accessibile a tutti, il maggior numero possibile di giochi provenienti dalla tradizione popolare e non, giocabili in contesti e situazioni differenti.

Come scegliere a che gioco giocare?

Ogni gioco è stato inserito in una o più categorie, le quali ti aiuteranno a navigare e trovare il gioco più adatto a te e alla tua situazione.

Cosa troverai per ogni gioco?

  • due video per presentare e spiegare il gioco in maniera semplice, con l’aiuto di riprese dal vivo in situazioni di gioco reali
  • tacchini simbolo, a rappresentazione degli aspetti caratterizzanti del gioco secondo il sistema spiegato nella nostra legenda
  • video di approfondimento pedagogico e culturale sul gioco e il giocare.
  • materiali scaricabili
  • strumenti per la partecipazione al progetto
L'idea
Perché Guerrilla Ludica Urbana?

Perché Guerrilla Ludica Urbana?

La guerrilla ludica è una forma di resistenza e di contaminazione degli spazi e delle persone, una riappropriazione degli spazi comuni della città e del modo di viverli attraverso lo strumento ludico come connessione tra individui.

Un modo per riportare il gioco alle persone e le persone al gioco, un’invasione ludica che vuole animare spazi, case, strade, parchi e piazze. Non ci bastava creare questo contenitore virtuale di giochi, ma abbiamo voluto creare una connessione con il reale, un ponte verso le persone.

Un gioco per ogni luogo e un luogo per ogni gioco

Un cartello che spunta in un posto (non) a caso, come un indizio: un QR code che rimanda al video, un collegamento a un contenuto accessibile, una spiegazione semplice e intuitiva. Un suggerimento per dire – a che gioco si può giocare qui?

CREDITS

I Giovani Talenti

Questo progetto non sarebbe potuto esistere senza il gruppo di giovani volontari selezionati: Sara Intina, Rossana Carrus, Giulia Pinna, Mattia Aresu, Francesco Rocco.

Ringraziamenti

Si ringraziano inoltre Renato Perra; Giuseppe Mallai, le ragazze e i ragazzi del Servizio Civile Nazionale dell’annata 2018/2019, per la loro collaborazione nelle riprese dei giochi.

I bambini e le bambine delle scuole, tutti e tutte le frequentanti del Cafè Ludico, i partecipanti e le partecipanti alle attività dei Cemea Sardegna che hanno permesso con la loro presenza ludica la realizzazione del progetto.

Tutte e tutti coloro che hanno giocato e continuano a giocare con noi.

Credits
Contattaci!

I NOSTRI CONTATTI

Per l’invio di domande, commenti, suggerimenti e critiche di ogni genere in merito ai giochi o alla struttura del sito compilate il modulo a questo link.

Per informazioni e richieste di partecipazione al progetto in qualità di espositori di cartelli et similia, fate click qui.

Per tutto il resto, ecco come potete raggiungerci: